Home Blog Pagina 27

Discografia 33 giri

0

VIENI VIA CON ME
DURIUM – 1972

Lato A Vieni via con me (taratapunzi-e) – Pun tan tai / Dolce e triste / Ti chiedo scusa / Come amico /

Due ragazzi Lato B Cibù Cibà / Io sto vivendo senza te / Chi salta il fosso / Per favore! / Ciao, Settembre / Scusa se insisto.

E’ il primo 33 giri ufficiale di Loretta, anche se in realtà consiste in una raccolta di brani incisi dal 1969 in poi per la Durium e pubblicati in formato long-playing sulla scia del successo di Loretta in Canzonissima 1972, la cui sigla, Vieni via con me (taratapunzi-e), è brano trainante dell’intero disco. La veste grafica del 33 giri riprende quella del 45 giri omonimo con una differenza di colore che in questo caso è grigio.

L’unico brano inedito del disco è la versione italiana di “Dolce e Triste”, che Loretta aveva inciso l’anno precedente in lingua giapponese esclusivamente per il mercato nipponico e con il quale aveva vinto il Festival della canzone popolare mondiale di Tokyo. Tra i brani, relativamente ai quali vi rimandiamo ai commenti on line sulla discografia a 45 giri, segnaliamo una versione accorciata di “Scusa se insisto”, lato B del primo 45 giri Durium di Loretta, inciso nel 1969.

FORMULA 2

DURIUM – 1973

Lato A Molla tutto / Un pomeriggio con te / Come diceva il poeta / Esci dalla mia mente / Fio Maravilha / Lato B Amanti ed angeli / Il cuscino /

Solo l’emozione / Na na na / Mettiamo che tu.

“Formula 2” esce a fine anno nel 1973, lo pubblica la Durium ed è il primo album di Loretta composto interamente da inediti. Il disco è prodotto da Enrico Polito, uno dei più famosi produttori musicali degli anni 70, musicista e produttore, tra gli altri, di Massimo Ranieri. Polito decide di puntare sulle notevoli capacità vocali di Loretta scegliendo una serie di canzoni che ne massimizzano la duttilità, la potenza e l’abilità interpretativa tra le quali segnaliamo “Amanti ed Angeli” e “Solo l’emozione”.

Nonostante i suoi 23 anni Loretta si dimostra interprete raffinata di canzoni di elevato livello che presenta, in uno spazio tutto suo, all’interno di “Formula 2”, show del sabato sera del primo canale Rai, che conduce assieme ad Alighiero Noschese.

La trasmissione, così come dice il titolo, è interamente incentrata sullo straordinario talento di Loretta e Noschese che in ogni puntata si trasformano letteralmente e danno vita ad irresistibili imitazioni di personaggi famosi del mondo dello spettacolo, della politica e dell’attualità. Loretta, che già da alcuni anni aveva iniziato a proporre le sue imitazioni in TV, diventa, ufficialmente, la prima (e l’unica) vera imitatrice donna dello spettacolo italiano. E’ l’unica che riesce ad entrare nei panni dei personaggi riproducendoli fedelmente in maniera ironica ed irresistibile senza però ridicolizzarli. La “sua” Mina è stata, è, e sarà, l’unica “autentica” imitazione di Mina… se c’è qualcuno disposto a smentirci si faccia avanti! Brano di punta del 33 giri è “Molla Tutto” (vedi discografia a 45 giri) sigla della trasmissione con Noschese. Tra gli altri brani segnaliamo “Come diceva il Poeta”, cover di un brano del musicista brasiliano Vinicius De Moraes “Como dizea o poeta” e “Fio Maravilha”, anch’essa cover di un grande successo di Toquiño. La copertina vede Loretta in una inedita versione “quotidiana”, fotografata in vari momenti della sua giornata, con le foto composte in modo da formare la sagoma di una farfalla.

IL RIBALTONE

CGD – 1978 – con Daniela Goggi

Lato A Sto ballando (Daniela) / Ce stanno altre cose / (Loretta) / Voglia (Loretta e Daniela) / M’ama non m’ama (Loretta) / Tu e l’Estate (Daniela)

Lato B E’ meglio ridere (Loretta) / Lo scemo del villaggio (Daniela) / Noi bellissimi (Loretta) / Monkey monkey-Scimmia scimmia (Daniela) / Lola (Loretta) / Jumbo jet (Daniela).

“Il Ribaltone”, 33 giri del 1978 edito dalla CGD e condiviso al 50% con Daniela Goggi, ci regala una Loretta al massimo della sua freschezza e potenza vocale.

L’album contiene dei piccoli capolavori musicali tra i quali “Ce stanno altre cose” e “M’ama non m’ama” entrambi di Franco Califano e Totò Savio.

La voce di Loretta è pura e cristallina, sentimentale ed intima ma al contempo potente. I brani sono costruiti musicalmente apposta per dare risalto alla straordinaria estensione e duttilità vocale di Loretta che interpreta le canzoni del disco durante l’omonima trasmissione in onda sul primo canale RAI il sabato sera. Le interpretazioni sono rigorosamente dal vivo per espresso rigoroso volere del regista della trasmissione, Antonello Falqui.

Gli arrangiamenti sono in parte di Totò Savio ed in parte del maestro Gianni Ferrio, autore anche delle complesse partiture di brani quali “Noi bellissimi” e “Lola”. Brano trainante dell’album è “Voglia”, cantata da Loretta e Daniela, che è anche sigla dello show. Le canzoni di Loretta si alternano a quelle interpretate da Daniela tra le quali segnaliamo “Tu e l’estate”, anch’essa di Califano e Savio. Nel corso della trasmissione Loretta interpreta alcuni brani inediti che però non trovano spazio nell’album: “La tua bocca”, “I films del lunedì” , “Nanà”e “Buio”. Di alcune di queste canzoni è possibile effettuare il downloading delle registrazioni video nell’apposito settore “Dischi-video” di questo sito.

 

home pagepagina seguente

LORETTA RACCONTA……..

0


Continuiamo a ripercorrere,attraverso il racconto di Loretta,la sua meravigliosa carriera:
" Quante cose avevo imparato in tutti quegli anni di lavoro e quante sono state le persone incontrate e conosciute! Ho scoperto che il "viola"in teatro porta male quando Paolo STOPPA mi fece buttare una penna,appunto viola,durante le riprese di "Questa sera parla Mark Twain".Molti attori,tra le pause di lavorazione,mi insegnavano la storia poi Gastone MOSCHIN mi portava sempre una mela per merenda.Ho un ricordo bellissimo di quell'uomo e attore meraviglioso che è stato Alberto LUPO. Interpretava la parte di mio padre nel teleromanzo "Sotto processo".Mi teneva sulle ginocchia e,sebbene fossi una bimba,pensavo "Chissà quante donne sognerebbero di essere al mio posto!".
Tra i ricordi ce ne sono anche di meno belli. Una volta,per esempio,Armando FRANCIOLI ebbe un incidente durante una scena di "Sotto processo".Dovevano sparargli a salve ma,non si sa come,il proiettile lo colpì davvero. Mi spaventai moltissimo vedendo tutto quel sangue e mi misi a urlare "mi avevano detto che al cinema è tutto finto,il sangue è finto e le persone non muoiono.Perchè invece lui è stato ferito davvero?"
Ilaria OCCHINI che nella finzione aveva il ruolo di mia madre,ebbe la presenza di spirito di mollarmi un ceffone per farmi passare la crisi isterica."
IL SEGUITO ALLA PROSSIMA SETTIMANA, BUON VENERDI' A TUTTI
(tina)



GIOVEDI’ DANIELA: dedicato ad una grandissima e amatissima artista

0


E’ l’augurio che facciamo alla nostra amata DANIELA, con tutto il cuore e l’amore dei tuoi tantissimi fan.
SERENO GIOVEDI’ A TUTTI (tina)



Questo post è dedicato alla nostra meravigliosa DANIELA . Un tuffo prezioso nel

0

Questo post è dedicato alla nostra meravigliosa DANIELA . Un tuffo prezioso nel mondo di un’artista talentuosa che arricchirà tutti toccando le corde di tutte le possibili ed immaginabili emozioni.
BUON GIOVEDI’ CON DANIELA





” SLOWLY” – Cantiamo con LORETTA

0


(tina)



CANZONI…EMOZIONI…(nel profondo delle emozioni delle canzoni)

0


Tantissime le richieste ricevute per la traduzione della bellissima "SLOWLY" e noi vi accontentiamo. Il testo è molto letterale, traduzione integra.La riportiamo qui: SLOWLY
———————————————-
Lentamente
Lascia che la sensazione cresca
Prendilo lentamente
Lascia libero il passato
I minuti mi mostrano
Stai meglio, meglio
Il tempo passa e tu
Continua a migliorare
E so che la seconda volta è per sempre
Essere insieme

C'era una volta una notte
Quando pensavi di conoscermi abbastanza bene Per spegnere la luce E tu hai combattuto per vedere la mia faccia prima di te, ma non lo mostrerebbe Non hai mai rallentato i tuoi occhi per imparare le sue linee

Per vedermi lentamente
Ora siamo abbastanza grandi
Per farlo lentamente
Gli sciocchi si precipitano dove calpestano dolcemente il santo Mentre mentiamo ancora così lentamente La moda morde la coda, stiamo imparando lentamente Tieni basso il fuoco della passione E i nostri due cuori cresceranno Insieme lentamente

C'era una volta una notte
Quando pensavi di conoscermi abbastanza bene Per spegnere la luce E tu hai combattuto per vedere la mia faccia prima di te, ma non lo mostrerebbe Non hai mai rallentato i tuoi occhi per imparare le sue linee

Per vedermi lentamente
Ora siamo abbastanza grandi
Per farlo lentamente
Gli sciocchi si precipitano dove calpestano dolcemente il santo Mentre mentiamo ancora così lentamente.



0





MARTEDI’ BREZZA:

0


Un dono intenso GIANNI, per la vita di Loretta sia privata che artistica.
Una frase che il cuore riesce a sussurrare e a far arrivare oltre ogni confine.
SERENO MARTEDI’ (tina)



MARTEDI’BREZZA:”QUESTO ALBUM E’DEDICATO AL GRANDE GIANNI BREZZA,CHE,SIN DAGLI ES

0

MARTEDI’BREZZA:“QUESTO ALBUM E’DEDICATO AL GRANDE GIANNI BREZZA,CHE,SIN DAGLI ESORDI,CON IL SUO TALENTO,L’INNATA BRAVURA E LA SUA ELEGANZA,E’ENTRATO NEL CUORE DEGLI ITALIANI”. – (tina)





" SOGNI" il bellissimo corto sull'Alzheimer

0


SABATO 8 GIUGNO alle 17.30 Angelo Longoni Tre e Gianluca Melillo Muto di Medica Group saranno al FESTIVAL "LE GIORNATE DELLA LUCE" di SPILIMBERGO per presentare il corto "SOGNI".

E' la prima tappa del lungo viaggio che porterà SOGNI a girare per i maggiori FESTIVAL ITALIANI E INTERNAZIONALI.
"Riesce a trasformare in poesia una delle malattie contemporanee più devastanti . Questi undici toccanti minuti, per il loro impatto emotivo, valgono quanto un trattato scientifico". Siete d'accordo?
GRANDISSIME SODDISFAZIONI PER LE NOSTRE LORETTA E DANIELA
IN BOCCA AL LUPO A TUTTI (tina)
#Sognishortfilm