BURRACO FATALE – CUORI QUADRI FIORI PICCHE

0
27

titolo originale:

BURRACO FATALE – CUORI QUADRI FIORI PICCHE

regia di:

Giuliana Gamba

cast:

Claudia Gerini, Angela Finocchiaro, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti, Antonello Fassari, Pino Quartullo, Loretta Goggi, Fatih El Gharbawy

produzione:

Fenix Entertainment, Rai Cinema, Moroco Movie Group Karl Au, con il sostegno di Regione Lazio

distribuzione:

Koch Media [Italia]

paese:

Italia/Marocco

anno:

2019

formato:

colore

status:

In postproduzione (01/06/2019)

La commedia brillante vedrà l'intrecciarsi di due storie: da un lato quella dell'amicizia tra quattro donne, Irma, Eugenia, Miranda e Rina, quattro donne diverse, ognuna con il proprio carattere, le proprie debolezze e le proprie eccentricità, ma legate da una conoscenza profonda e duratura e soprattutto dall'amore per il gioco del burraco: quando una di loro avrà bisogno dell'aiuto delle altre, le quattro amiche sapranno farle forza in maniera solidale. In fondo il gioco del burraco non ha insegnato loro che una partita va giocata tutta, fino in fondo, e che nessun risultato è mai scontato? In parallelo il film racconterà la storia d'amore improvvisa e inaspettata di una di loro, la protagonista, con un principe apparso come in sogno: la donna scoprirà che la vita ci offre sempre una seconda occasione di evasione e rinascita, e che l'amore, quello forte e incondizionato della gioventù, può tornare a stravolgerci e vivificarci a qualsiasi età.

NOTE DI REGIA:
Voglio raccontare lo sfaccettato universo femminile che si svela attraverso la vita di quattro donne di mezza età. Per loro l'amore si è trasformato in utopia e le carte gli permettono di evadere dalle insoddisfazioni della vita di coppia. È anche un film, questo, sulle seconde possibilità: le protagoniste si rifugiano dietro un cinismo di facciata, adoperano l'arte della civetteria di provincia, ma non hanno sopito il naturale bisogno d'affetto, la voglia di abbandonarsi a sentimenti forti. Ognuna di loro cerca, con alterne fortune, il riscatto che una vita borghese non riesce a comprare.






LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui